I Servizi 2017-04-27T10:35:07+00:00

La Carta dei Servizi di Villa Basilea

Villa Basilea è una Residenza Protetta e Sanitario Assistenziale di mantenimento per anziani e persone con problematiche di tipo psichiatrico, nata nel 1983, convenzionata con la ASL 3 (D.C.P.P.M. 8885 e successive modifiche), con il Comune di Genova ed i Servizi di Salute Mentale e certificata I.SO. 9001 – 2008 a testimonianza della validità dei metodi di lavoro applicati in tutti i processi delle attività della struttura.
Articolata su tre piani e circondata da uno splendido giardino, la si può facilmente raggiungere dalla stazione di Genova Principe con il Bus AMT n° 35, scendendo alla seconda fermata , in Via Sant’Ugo e da qui, percorrendo pochi metri verso il distributore dell’ERG, si arriva in Scalinata all’Osservatorio dove si trova il cancello d’ingresso di Villa Basilea.
Nel caso di arrivo con l’autovettura, per le persone che hanno problemi di deambulazione, vi è la possibilità di accedere all’Istituto da Via Almeria 24.
Lo staff assistenziale di Villa Basilea è costituito da diverse figure professionali quali il medico, le infermiere, lo psichiatra, il fisioterapista, le operatrici socio- assistenziali, il coordinatore progetti assistenziali e l’animatore.
Tutte queste diverse professionalità collaborano tra loro per creare dei progetti individuali di assistenza, da condividere con l’interessato.
Ogni nostro ospite, quindi, potrà godere di diversi servizi mirati a rendere la sua permanenza piacevole e soprattutto a soddisfare i suoi bisogni.

Principi fondamentali

UGUAGLIANZA
Villa Basilea si impegna ad erogare a tutti i cittadini uguali servizi, a prescindere dall’età, sesso, razza, lingue, nazionalità, religione, opinioni politiche, costumi, condizioni fisiche, condizioni psichiche, condizioni economiche, struttura della personalità
IMPARZIALITA’
Villa Basilea si impegna ad assicurare un comportamento obiettivo ed equanime da parte del personale che opera nella Struttura.
CONTINUITA’
A Villa Basilea è garantita la continuità qualitativa e la regolarità dei servizi.
DIRITTO DI SCELTA
Villa Basilea garantisce il diritto alla scelta, riferito alle cure necessarie ed ai medici specialisti.
PARTECIPAZIONE
Villa Basilea garantisce ai cittadini il diritto di collaborare, con osservazioni e suggerimenti, alla corretta erogazione della prestazione e al miglioramento del servizio prestato dalla Struttura.
EFFICIENZA ED EFFICACIA
Villa Basilea ha come obiettivo il continuo miglioramento della qualità e dell’efficienza dei servizi.

Informazione sui servizi

SERVIZIO SOCIO-ASSISTENZIALE, A FAVORE DEGLI ANZIANI, SVOLTO PRESSO LA STRUTTURA
Tutto il personale adibito a questo servizio è personale alle dirette dipendenze della struttura che, oltre a richiedere espressamente i titoli di studio previsti dalle vigenti leggi, si occupa di aggiornare annualmente i propri operatori: elevata professionalità e sostegno costante sono due aspetti fondamentali dell’intervento.

L’assistenza da noi effettuata per conto ed in nome dei Servizi Sociali d’enti pubblici, e da privati sul territorio presuppone lo svolgimento dei seguenti compiti:

  • aiuto alla persona: alzarsi, pulizia personale, vestizione, preparazione o somministrazione del pasto, cor-retta deambulazione, movimento degli arti invalidi, uso d’accorgimenti per una giusta posizione degli arti in condizione di riposo, uso d’accorgimenti per consentire alle persone di lavarsi, vestirsi, e man-giare da sole;

  • aiuto per il governo dell’ambiente di vita: pulizia della stanza e cura delle sue condizioni igieni-che,riassetto ed igiene del letto, cambio della biancheria, piccola lavanderia, acquisti;

  • aiuto a favorire la rete di relazione: accompagnamento per pratiche o esigenze varie a piedi o con mezzi pubblici o con automezzo se autorizzato.

L’organizzazione del servizio da noi effettuato parte dalla constatazione principale dei bisogni dell’utente che deve essere valutato nella sua globalità, a questo punto, utente per utente, si stabilisce un programma di lavoro che tiene conto di:

  • autosufficienza o non autosufficienza dell’anziano;

  • stato igienico sanitario della persona;

  • eventuali reti di relazione;

  • stato psicofisico dell’utente.

Lo scopo è quindi il soddisfacimento dei bisogni primari dell’utente nella loro globalità, senza dimenticare che in ogni caso l’utente è in ogni modo una persona non più in grado di badare a se stessa.
Situazione per situazione emergono bisogni e problematiche diverse, per parecchi utenti, infatti, è necessa-rio un lungo periodo per instaurare un rapporto di fiducia, per altri addirittura è necessario pensare ad un co-involgimento iniziale utilizzando altre attività risocializzanti.
Il lavoro di programmazione e d’intervento è effettuato ogni 30 g. in riunioni di gruppo presso la sede della struttura: ogni unità operativa, ad ogni livello parla del proprio lavoro e delle difficoltà incontrate, il confronto fra diverse esperienze serve a non ripetere gli errori eventualmente commessi ed a tarare esattamente l’intervento sui reali bisogni dell’utenza.
Nel corso della programmazione mensile sono valutati, caso per caso i seguenti
punti:
Stato dell’utente

  • fisico

  • psichico

    • cura di sé;
  • eventuali non autosufficienze.

Stato e ordine della stanza

  • ordine;

  • pulizia.

Condizioni di vita

  • rete di relazione;
  • approvvigionamenti/pratiche;
  • animazione.

Relazioni con la struttura

  • con l’utente;
  • con la famiglia.

Richieste dell’utente

  • potenziamento, diversificazione del servizio;
  • reali bisogni dell’utente;
  • richieste della famiglia

Stato dell’utente

Molta attenzione è rivolta alle condizioni dell’utente. Le eventuali problematiche fisiche sono sottolineate per l’eventuale attivazione del servizio infermieristico, si cerca di stimolare, favorendo la mobilità dell’anziano, le residue capacità fisiche. L’aspetto psicologico ha una grande influenza nei rapporti con le assistenti: situazioni di particolare confusione e/o irritabilità contribuiscono ad aumentare le difficoltà di intervento delle assistenti, tipico esempio l’anziano che rifiuta di farsi fare la spesa per paura di essere derubato. In questi casi è di fondamentale importanza che l’assistente riesca ad entrare in sintonia con l’utente, stabilendo un rapporto emotivo corretto, riuscendo così a superare eventuali difficoltà.
La cura di se è stimolata ed incoraggiata, sia con un maggiore igiene personale, sia con il ristabilirsi di buone abitudini: la barba tutti i giorni, il parrucchiere per le donne, cambiarsi gli indumenti intimi con frequenza, bagni completi, etc …
Le eventuali non autosufficienze sono gestite con un intervento diretto delle assistenti.

Condizioni di vita

Nell’ambito dell’assistenza complessiva alla persona, le unità operative cercano di ristabilire un minimo di vita sociale, ovviamente ove possibile, coinvolgendo l’anziano in una serie d’attività risocializzanti sopperen-do talvolta alle mancanze affettive famigliari. Il tentativo è di facilitare l’anziano nel disbrigo delle pratiche quotidiane, talvolta il far la spesa da soli può essere un problema insormontabile. La lettura di giornali, il gioco delle carte, le passeggiate, le visite sono strumenti d’animazione usati sia per gratificare l’anziano sia per stimolare le capacità intellettive residue, ovviamente tali attività non sono sempre praticabili.

Relazioni con l’anziano

Le problematiche relazionali sono affrontate in gruppo, tenendo conto delle particolarità dell’utenza ed il bi-sogno, talvolta sfrenato, d’avere qualcuno con cui prendersela. I rapporti con famigliari e vicini sono anch’essi oggetto di studio e d’approfondimento: talvolta le famiglie si deresponsabilizzano completamente con l’intervento della struttura, il nostro obiettivo è chiaramente opposto!

Richieste dell’utente

Generalmente l’utente richiede sempre più interventi: l’anziano pensa sempre di essere sempre quello più bisognoso; tali richieste vengono lette con li riscontro delle effettive esigenze, ed il più delle volte sono tese all’ottenimento di un servizio per un estremo bisogno di compagnia e per un disagio sociale diffuso.
Questa metodologia lavorativa è possibile solo grazie a sforzi sinergici: da un lato le assistenti, dall’altro momenti di programmazione e progettazione interni.
A tale scopo tutte le assistenti a tutti i livelli frequentano corsi d’aggiornamento, nell’intento di fornire strumenti adeguati all’intervento sul territorio.

Profilo professionale

L’operatore, a tutti i livelli dell’area sociale, attua un intervento diretto con l’utente al fine di recuperare le sue risorse in una prospettiva d’autonomia in supporto alla vita quotidiana, collabora alla mobilitazione delle ri-sorse della comunità in cui l’anziano vive.
Gli obiettivi fondamentali dell’attività lavorativa dei collaboratori in forza alla struttura sono:

Richieste dell’utente

Generalmente l’utente richiede sempre più interventi: l’anziano pensa sempre di essere sempre quello più bisognoso; tali richieste vengono lette con li riscontro delle effettive esigenze, ed il più delle volte sono tese all’ottenimento di un servizio per un estremo bisogno di compagnia e per un disagio sociale diffuso.
Questa metodologia lavorativa è possibile solo grazie a sforzi sinergici: da un lato le assistenti, dall’altro momenti di programmazione e progettazione interni.
A tale scopo tutte le assistenti a tutti i livelli frequentano corsi d’aggiornamento, nell’intento di fornire strumenti adeguati all’intervento sul territorio.

  • Mantenere e/o recuperare il benessere psicofisico dell’utente;
  • Evitare o in ogni caso ridurre i rischi d’isolamento e d’emarginazione;
  • Supplire e o stimolare alle mancanze d’autonomia dell’utente nelle sue funzioni personali essenziali, igienico sanitarie, relazionali attraverso interventi sia propri;

  • Sia coordinati ed integrati con quelli di tutte figure professionali presenti nella Struttura.

Le caratteristiche principali del profilo professionale si possono riassumere in questi
punti, tra loro interdipendenti:

  • professionalità orientata ad obiettivi di mantenimento e/o recupero dell’autonomia dell’anziano;
  • operatività rivolta a tutte le fasce d’utenti a parità di bisogno;
  • attuazione di compiti atti a favorire l’autosufficienza giornaliera;
  • prestazioni igienico sanitarie di semplice attuazione;
  • collaborazione nel settore della vita di relazione;
  • funzione e relativi compiti d’assistenza diretta alla persona;
  • cura dell’ambiente vitale dell’ospite, riordino e rifacimento del letto, pulizia della camera con particolare attenzione alla situazione igienica del bagno, cucina e stoviglie.

Privacy- trattamento dei dati sensibili

Al momento dell’accettazione il paziente viene informato, ai sensi del D. Lgs 196 circa il trattamento dei dati sensibili. Il personale amministrativo è a disposizione per qualsiasi informazione inerente le disposizioni legi-slative sulla privacy.

Pagamento delle prestazioni

I cittadini non esenti sono tenuti al pagamento delle prestazioni di assistenza medico- specialistica ambulatoriale secondo le tariffe vigenti, uguali sia presso le strutture pubbliche che quelle private accreditate, se non garantite dalla residenza perché comprese nella quota sanitaria ASL.
Eventuali servizi, richiesti dall’ Ospite o dai suoi familiari, al di fuori di ciò che la residenza può garantire ed offre (cura della persona) saranno preventivamente concordati, secondo quanto esplicitato nel manuale in-formativo.

Orario di visita

A Villa Basilea non vi sono orari di visita, i Signori parenti e/o visitatori sono ben accetti in qualsiasi momento della giornata, sempre però nel rispetto dei nostri Ospiti e delle Loro abitudini quotidiane; per questo motivo invitiamo ad avvertire telefonicamente il personale, nel caso di eventuali visite prima delle ore 7.00 e dopo le ore 20.00.

Standard di qualità

Villa Basilea si impegna a fornire un servizio conforme in tutti i suoi aspetti ai principi stessi in precedenza enunciati. In particolare nella Carta sono riportati gli standard di qualità relativi a:

  • informazione – accoglienza – cortesia
  • flessibilità – tempestività
  • trasparenza
  • progetti di miglioramento
  • tutela degli utenti
  • pubblicizzazione della Carta dei Servizi

In base a tali standard Villa Basilea si impegna a realizzare i propri obiettivi di miglioramento al fine di fornire un servizio sempre più conforme alle aspettative e alle esigenze dei cittadini.

INFORMAZIONE – ACCOGLIENZA – CORTESIA

Villa Basilea garantisce la corretta informazione del cittadino e la gentile accoglienza nel perseguimento di un alto livello di qualità. Gli standard di qualità relativi a informazione, accoglienza e cortesia sono monitorati mediante la realizzazione di un questionario annuale sulla soddisfazione degli ospiti.

FLESSIBILITA’ – TEMPESTIVITA’

Villa Basilea garantisce ai signori Parenti o visitatori l’accesso alla struttura dalle 7.00 alle 20.00 o in orari di-versi, previo accordo con la direzione. Le cure necessarie all’ospite sono fornite in modo tempestivo e professionale dallo staff assistenziale.

TRASPARENZA

Villa Basilea garantisce la trasparenza della propria azione amministrativa, mettendo a disposizione del pubblico ogni informazione relativa alla tipologia delle cure prestate, come e dove vengono effettuate, e le tariffe applicate ai soggetti privati e a quelli che usufruiscono del S.S.N.

PROGETTI DI MIGLIORAMENTO

Villa Basilea considera obiettivo principale il conseguimento di un alto livello di qualità dei servizi erogati. Ciò comporta necessariamente un adeguamento costante alle esigenze e alle richieste dei cittadini. Per conseguire tali obiettivi Villa Basilea è accreditata con la Regione Liguria e certificata UNI EN ISO 9001/2000

TUTELA DEGLI UTENTI

Villa Basilea misura e analizza il livello di soddisfazione consegnando periodicamente agli utenti specifici questionari, dove l’utente può esprimere il proprio giudizio in relazione ad una serie di domande sul servizio. Ciò consentirà di ottenere in forma anonima le valutazioni sulla qualità del servizio offerto ed eventuali suggerimenti al miglioramento dello stesso. Ogni reclamo può essere inoltrato presso la Direzione agli uffici amministrativi o direttamente ai Responsabili di funzione.

PUBBLICIZZAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI

Villa Basilea si impegna a mettere a disposizione dei clienti la Carta dei Servizi presso l’a Direzione della Struttura.